Violenza di genere. Apre a Cattolica il centro “Chiama chiAma"

Venerdì 11 Gennaio 2019 - Cattolica - Valconca
Immagine di repertorio

Grazie a risorse dalla Regione, che ha stanziato 140mila euro per otto nuove strutture a difesa delle donne

La Regione ha stanziato 140 mila euro per aprire entro l'anno otto strutture a difesa delle donne. A Cattolica verrà attivato il Centro antiviolenza distrettuale “Chiama chiAma: per potenziare l’accoglienza e i servizi di tutela delle donne”. Inoltre verranno attivati sportelli nel Comune di Torrile (Parma), con la partnership dell’Associazione Centro antiviolenza Parma, nell’ambito del progetto “Mai più sola”; nel Comune di Argenta (Ferrara) per l’iniziativa “Liberati dalla violenza”; nel Comune di Cesena per il progetto “Centro donna - Nuovo sportello Valle Savio” e lo “Sportello antiviolenza” nell’Unione Comuni del Sorbara (Modena).

 

Il contributo per un nuovo centro antiviolenza è stato assegnato al progetto dell’Unione Rubicone Mare (Forlì-Cesena) con la partnership dell’Associazione Sos donna onlus, denominato “Centro antiviolenza del Rubicone”, mentre due nuove case rifugio apriranno grazie al progetto “Un luogo per accogliere” del Comune di Cervia (Ravenna) e dell’Unione Terre d’Argine (Modena), con la partnership del Centro Vivere donna onlus, nell’ambito dell’iniziativa “La casa dei sogni e dei bisogni”.