Via Marecchiese: col nuovo asfalto in gomma riciclata cala l’inquinamento acustico

Domenica 13 Novembre 2016 - Rimini
la via marecchiese durante i lavori di sistemazione

I dati raccolti prima e dopo i lavori registrano il calo dei rumori, la stabilizzazione ulteriore dell’asfalto porterà ulteriori vantaggi

I lavori di riqualificazione della viabilità di via Marecchiese sono stati anche l’occasione per sperimentare l’utilizzo di una pavimentazione a bassa emissione acustica, realizzata con l’utilizzo di polverino di gomma derivante da pneumatici fuori uso. Una sperimentazione è partita da un dato di fatto: i volumi di traffico presenti in via Marecchiese, a velocità media di percorrenza molto bassa generano rumore derivante dal traffico stradale, dal motore e dall’impianto meccanico dei veicoli, a due e quattro ruote. 

Dopo le misurazioni compiute prima dei lavori, al termine dell’intervento sono state effettuate indagini mirate a valutare le prestazioni acustiche della pavimentazione realizzato con il polverino di gomma. Un’attività svolta in collaborazione con Ecopneus Scpa e la spin-off del CNR di Pisa iPOOL Srl, che ha reso possibile quantificare sia la parte di beneficio acustico dovuta alla semplice riasfaltatura che il reale contributo della pavimentazione a basso impatto acustico. Sono state così effettuate le misurazioni utilizzando due metodi standardizzati da norme tecniche internazionali: il metodo SPB (Statistical Pass By, normato dalla ISO 11819-1) e il metodo CPX (Close ProXimity index, normato dalla ISO 11819-2) e in ambedue i casi si è registrato un forte calo della rumorosità tra lo stato anteoperam e la pavimentazione in polverino di gomma.

 

Il primo dei due metodi verifica infatti la rumorosità a bordo strada del transito dei veicoli a velocità costante, mentre il metodo CPX si basa sull’utilizzo di due microfoni posti in prossimità del punto di contatto tra la pavimentazione e un pneumatico standard del laboratorio mobile, per valutare direttamente e unicamente l’emissione acustica dovuta al rotolamento. Con il metodo SPB si è così riscontrato un abbattimento della rumorosità a bordo strada dei veicoli in transito a 50 km/h di circa 5 dB(A) tra lo stato anteoperam e la pavimentazione in polverino di gomma. Analogo beneficio acustico si verifica anche per i risultati con il metodo CPX che mostrano per la pavimentazione in polverino di gomma un’emissione da rotolamento a 50 km/h di circa 4 dB(A) inferiore allo stato anteoperam, mentre per la pavimentazione comune si riscontra un abbattimento di 2.5 dB(A). Alla qualità dei risultati raggiunti si somma il beneficio garantito dal tipo di asfalto utilizzato, che garantisce tempi di resistenza più che doppi rispetto a quelli abitualmente impiegati.

 

La maggiore durabilità delle pavimentazioni in polverino poi favorirà condizioni tali affinché si verifichino ulteriori benefici che saranno verificati nelle prossime campagne di misura. La scelta, in collaborazione col consorzio Ecopneus, di adottare nella nuova pavimentazione di via Marecchiese asfalti in gomma riciclata, ha avuto quindi anche lo scopo di tutelare sia la salute dei cittadini che incentivare il recupero di una preziosa materia prima come la gomma da riciclo.