Tiberio 4. Tutto pronto per l’inaugurazione della passerella galleggiante del porto antico

Venerdì 31 Agosto 2018 - Rimini

Sarà la XXI Festa de’ Borg la cornice ideale per l’inaugurazione della nuova passerella galleggiante che da domani, sabato 1 settembre, collegherà le banchine di destra e di sinistra del porto antico davanti al ponte di Tiberio. L'assessore ai Lavori pubblici Jamil Sadegholvaad ha dato la notizia in occasione della presentazione del programma della festa che per due giorni, dall’1 al 2 settembre, inonderà strade e piazze del Borgo di San Giuliano con un titolo che non poteva essere più azzeccato: “Che Maraveja”.

Sì, “che meraviglia”, perché dal nuovo pontile il bimillenario ponte di Tiberio apparirà in una prospettiva del tutto nuova ed entusiasmante a disposizione di riminesi e turisti che affollano i tratti del progetto di riqualificazione del bacino già realizzati e che ora, con il taglio di nastro di sabato mattina, si conclude dispiegando appieno le proprie potenzialità.
Il progetto complessivo, finanziato con fondi POR – FESR, è infatti nato per fare del Ponte di Tiberio il centro e la scena per le attività culturali della città e lo fa proponendo una riqualificazione dell’invaso del Ponte e del Canale di ponente, una riorganizzazione complessiva di tutta l’area circostante, che si collega, fisicamente e funzionalmente, con la creazione del Laboratorio Aperto individuato all’interno dell’Ala Moderna del Museo Civico. Un vero e proprio spazio urbano di attrazione nuovo ottenuto mediante la realizzazione di percorsi di discesa alle banchine o di attraversamento del Canale che consentano la piena fruizione di questo straordinario spazio aperto collocato in un contesto storico-monumentale eccezionale, trasformando l’area di influenza del ponte in uno spazio urbano di sperimentazione ed espansione delle attività concepite all’interno del Laboratorio.

Col taglio del nastro di sabato 1 che fa seguito alla conclusione dei lavori e all’apertura al pubblico nel marzo scorso della nuova passerella sospesa, si conclude dunque l’intervento che, uno dopo l’altro, ha visto realizzarsi tutte le sue parti: il balcone aggettante da piazza Pirinela, le nuove rampe di discesa alla banchina per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed infine la passerella galleggiante, tratto distintivo e innovativo dell’intero intervento del progetto di riqualificazione del bacino del Ponte di Tiberio denominato Tiberio 4 – Canale Porto Antico.

Un progetto realizzato e diretto dalla squadra di tecnici dei lavori pubblici del Comune di Rimini in un confronto costante e fattivo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. I lavori sono invece stati realizzati dall’Ati Comic srl di Napoli e Impresa Teknic srl di Pomigliano d’Arco. In particolare la nuova passerella di collegamento tra banchina destra e sinistra del Canale lunga circa 36 metri e larga 3 con piano di calpestio in doghe di legno di larice, sarà galleggiante grazie ad unità monoblocco con nucleo in polistirolo espanso non rigenerato a cellula chiusa. Sarà ancorata a pali in tubolari di acciaio infissi in alveo così da essere sganciabile da un lato e agganciabile alla banchina in senso parallelo ad essa in caso di necessità e collegata alle banchine fisse mediante sistema di passerelle snodate.

L’inaugurazione della nuova passerella galleggiate avverrà sabato 1 settembre alle ore 10.30 con concentramento sulla banchina di destra del porto ai piedi della scalinata Viganò.