Polizia municipale Rimini. Prostitute, pallinari e commercio abusivo: sanzioni per 24.600 euro

Mercoledì 13 Giugno 2018 - Rimini
Foto di archivio

Controlli a tappeto nel week end: praticamente una multa all'ora. 120 fino ad oggi i sequestri in spiaggia

Praticamente, una multa all'ora. Il pugno duro della Polizia di Rimini contro prostitute, pallinari e abusivismo commerciale e' tutto in questo numero. Nel fine settimana appena trascorso sono state elevate multe per 24.600 euro e fino a oggi i sequestri in spiaggia sono stati 120. Dunque, in seguito all'ordinanza comunale entrata in vigore lo scorso 15 maggio, tra la notte di sabato 11 giugno e quella di domenica 12, i vigili urbani di Rimini hanno messo a segno un record: 23 sanzioni elevate a prostitute e clienti. 

Operando in abiti civili e utilizzando mezzi privi dei contrassegni istituzionali hanno operato principalmente sui viali della Marina dove e' in vigore l'ordinanza contingibile e urgente predisposta dal Comune, che prevede una sanzione fino a 500 euro.

Nella notte del weekend controlli serrati, soprattutto nei viali della Marina, anche contro i pallinari, con nove violazioni contestate. E multato per 1.032 euro anche un venditore abusivo sorpreso sul lungomare Tintori a vendere alimenti nella notte cosi' come tre pubblici esercizi per la violazione del regolamento sull'inquinamento acustico per 1.032 euro ciascuno.

Accanto a quella notturna procede su tre turni la lotta all'abusivismo commerciale sull'arenile che vede impegnato lo speciale Nucleo operativo composto da 20 unita' dedicate esclusivamente a tale attivita' in spiaggia. Un'attivita' che in poco piu' di 20 giorni ha gia' portato a oltre 120 sequestri.