Pallacanestro / D maschile: Dany Riccione perde l'imbattibilità casalinga contro Sant'Agata (72-83)

Lunedì 4 Dicembre 2017 - Riccione
I Dany Dolphins Riccione al gran completo

Le incertezze difensive dei Dolphins fanno decollare gli ospiti lughesi alla fine del primo tempo. I troppi tiri liberi sbagliati condannano i biancazzurri

Per la Dany Riccione matura un’altra sconfitta in uno scontro diretto per la zona playoff: è la Selene Sant'Agata sul Santerno a prevalere sul campo degli adriatici per 83 a 72. Nel primo tempo i Dolphins fanno una fatica enorme in difesa concedendo al Selene di mettere ben 51 punti sul tabellone. Meglio la seconda parte dell'incontro per i riccionesi che però tira meglio da tre che da due e sbaglia decisamente troppi tiri liberi.

La Dany Riccione perde l’imbattibilità stagionale del parquet di via Forlimpopoli contro la formazione lughese del Selene Sant’Agata sul Santerno (72-83). Partita dai due volti per i Dolphins che nel primo tempo riescono a trovare la via del canestro in maniera tutto sommato più che discreta, ma nel contempo fanno una fatica enorme in difesa concedendo al Selene di mettere ben 51 punti sul tabellone.

Dopo l’intervallo invece cambia tutto e, se da una parte i biancazzurri di coach Ferro riescono a prendere le misure agli ospiti (appena 32 punti nei secondi 20 minuti di gioco), dall’altra le percentuali di tiro in attacco si sporcano decisamente e recuperare lo svantaggio diventa una chimera. Insomma, invertendo i fattori il prodotto non cambia e per la Dany matura un’altra sconfitta in uno scontro diretto per la zona playoff. Senza l’infortunato Curcio (problema a una caviglia), sotto i tabelloni ci pensa capitan De Martin a lavorare per due (20 punti e ben 16 rimbalzi), mentre Mazzotti tiene a galla i biancazzurri con una mano particolarmente ispirata dalla lunga distanza (7/13 da tre). La rimonta sembra del tutto possibile quando alla terza sirena la Dany risale fino al meno 4, ma nell’ultimo periodo la fatica offusca la mira. Alla fine Riccione tira meglio da tre che da due (11/24 contro un rivedibile 14/41) e lascia ancora una volta un capitale dalla lunetta (11/22 ai liberi), cifre che difficilmente possono risultare vincenti al cospetto di una formazione forte e quadrata come Sant’Agata. E ora per i ragazzi di coach Ferro si profila una trasferta molto difficile ad Argenta contro la formazione che sta duellando con l’Artusiana Forlimpopoli per il predominio del girone B di serie D. Appuntamento in terra ferrarese sabato 9 dicembre alle 21.

Dany Dolphins Riccione-Selene Sant’Agata 72-83
(24-29; 44-51; 64-68)
DANY DOLPHINS RICCIONE: Egbutu, Zaghini 5, Martinucci ne, Ortenzi ne, Mazzotti 23, Sacchetti 9, Brattoli 12, Casadei, D’Aurizio, Ambrassa 3, De Martin 20. All.: Ferro.
SELENE SANT’AGATA SUL SANTERNO: Montanari 2, Pasquali 21, Caprara 13, Brignani 2, Baldrati 13, Forcione, Gaddoni, Pirazzini 14, Carlotti 4, Mastrilli 10, Trerè 4. All.: Lanzi.
ARBITRI: Torri di Valsamoggia e Capozzi di Bologna.