Osservatorio criminalità organizzata. Rimini: sarà Luigi Lo Cascio a tagliare il nastro della sede

Mercoledì 5 Dicembre 2018 - Rimini

Sarà Luigi Lo Cascio, insieme ai rappresentanti delle Istituzioni, a tagliare il nastro della nuova sede dell’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata della Provincia di Rimini, a Villa Lodi Fè alle ore 19. Già interprete di personaggi simbolo della lotta alle mafie, come Peppino Impastato nel film di Marco Tullio Giordana, I cento passi, Lo Cascio sarà inoltre il protagonista (Palazzo del Turismo ore 21, ingresso libero) dello spettacolo teatrale che racconta la storia di Pippo Fava, il giornalista siciliano ucciso dalla mafia nel 1984. Il silenzio è mafia è uno dei due appuntamenti con il teatro nel programma della nuova edizione di Anticorpi che si svolge dal 4 al 7 dicembre nei Comuni di Rimini, Riccione e Bellaria Igea Marina. Sarà sempre Villa Lodi Fè ad ospitare venerdì 7 dicembre dalle 9.30 alle 16 l’appuntamento formativo sui beni confiscati. 

 

A Stefania Pellegrini e a Stefania DiBuccio, rispettivamente direttore e coordinatore alla didattica del “Master in Gestione e riutilizzo dei beni e delle aziende confiscati alle mafie - Pio La Torre”, il compito di parlare di legislazione antimafia partendo dai testi più recenti, come il Decreto sicurezza, ma soprattutto di beni confiscati alla criminalità organizzata e del loro utilizzo afini sociali per restituirli alla collettività ed alla legalità. Il Festival Anticorpi è organizzato dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata e per la diffusione di una cultura della legalità della Provincia di Rimini. È promossodal Comune di Riccione, dal Comune di Rimini e dal Comune di Bellaria Igea Marina con il contributo e il sostegno della Regione Emilia-Romagna e in collaborazionecon Associazione DIG e Riccione Teatro. Info: Osservatorio sulla Criminalità Organizzata osservatorio.antimafia@provincia.rimini.it  tel: 335 5979401