Ordine pubblico. A Rimini il Commissario Straordinario per le Iniziative antiracket e antiusura

Venerdì 23 Novembre 2018 - Rimini
Un momento dell'intervento di Cuttaia

Il Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket e Antiusura, Prefetto Domenico Cuttaia ha incontrato a Rimini il mondo istituzionale, quello creditizio e le associazioni di categoria, per un’analisi sui fenomeni dell’estorsione e dell’usura e per l’illustrazione dei possibili benefici che lo Stato pone a disposizione delle vittime di tali reati. L’iniziativa, ospitata al Museo di Città, è stata organizzata dal Prefetto di Rimini Alessandra Camporota per individuare concrete azioni di contrasto a un’attività criminosa nociva per le persone e il sistema economico-finanziario.

 

Cuttaia, dopo aver mostrato apprezzamento per la positività espressa dal Sindaco circa la convinzione di non “nascondere la polvere sotto al tappeto” e sottolineato la necessità di dover chiamare a raccolta sul tema tutte le componenti sociali, ha delineato le tre linee strategiche degli interventi posti in essere. Una strategia operativa, attuata attraverso l’attività della Procura della Repubblica, delle Forze di polizia e della Prefettura, una strategia partecipativa, finalizzata al profondo radicamento e alla partecipazione dell’intero tessuto socio-economico per una risposta attiva alle induzioni e ai tentativi, una strategia del sostegno alle vittime, palesando una concreta vicinanza dello Stato e favorendo, attraverso l’elargizione di somme di denaro, la ripresa dell’attività economica. Al riguardo il Prefetto Cuttaia ha evidenziato come la pericolosità dei fenomeni estorsivi ed usurari.

 

È stato lo stesso Prefetto di Rimini a introdurre la giornata presentando i compiti delle Prefetture, che vanno dall’istruzione delle istanze presentate ai fini dei benefici di legge alla ricostruzione della vicenda criminosa, dal parere in ordine al nesso di causalità tra il danno patito e l’evento delittuoso alla quantificazione del danno subito, passando per una complessa fase procedimentale che vede coinvolti organismi come il Nucleo di Valutazione e il Minipool Antiracket e Antiusura.