Iniziati a Rimini i lavori di montaggio al sovrappasso ciclopedonale di via Roma

Giovedì 6 Aprile 2017 - Rimini
Quattro antenne del peso di 160 quintali andranno a sostenere il ponte ciclopedonale

La conclusione è prevista per la mattinata di sabato 8 aprile

E’ iniziata la costruzione del nuovo sovrappasso di via Roma. Come da programma, alle 15 di ieri pomeriggio, dopo la fine del mercato ambulante, è stata chiusa al traffico la via Roma nel tratto antistante il cantiere tra viale Tripoli e via Bastioni orientali col posizionamento dei new jersey all’altezza delle rotatorie.

Una chiusura quasi in contemporanea con il ripristino sulla via Flaminia della normale viabilità dopo che nella mattinata, a causa di un intervento di Hera sui sottoservizi, la Polizia municipale aveva temporaneamente istituito un doppio senso unico alternato per consentire le operazioni di cantiere, con effetti sensibili sulla viabilità ordinaria.

Presidiato dal personale della Polizia municipale, il traffico sulla via Roma proveniente da Nord è stato deviato all’altezza della nuova rotatoria a destra verso monte. Tra i punti delicati su cui stanno operando le pattuglie della Polizia municipale c'è la rotatoria tra largo Unità d’Italia, Circonvallazione meridionale, via Bramante e quella davanti a Santo Spirito, all’incrocio con via della Fiera.

Nel frattempo in cantiere proseguono i lavori nel pieno rispetto della programmazione cronologica prevista e il nuovo sovrappasso incomincia a delinearsi in tutta la sua imponenza. Dopo la prima delle quattro antenne, del peso di 160 quintali ognuna, necessarie a sostenere il ponte ciclopedonale, eretta nella serata di ieri, infatti, questa mattina è stata subito innalzata una seconda, e nel primo pomeriggio anche la terza, installata sul lato mare di via Roma. Dopo l’installazione delle quattro antenne che sosterranno il ponte strallato, farà seguito il varo dell’impalcato con i relativi parapetti che completerà l’intera infrastruttura.

Tutte operazioni che, per poter essere svolte in sicurezza, hanno la necessità di interrompere la circolazione, subito dopo il mercato ambulante, fino al termine dei lavori previsto per le prime ore della mattinata di sabato 8, prima cioè che il mercato ambulante torni operare. Nel frattempo, a terra, fervono i lavori complementari, tra cui la posa della pavimentazione in legno e il montaggio dei parapetti che già incominciano a delineare gli effetti anche scenici del futuro sovrappasso caratterizzato dalla scritta “Rimini”.