Incidente mortale a Riccione. Assessore Raffaelli: "Non abbasseremo la guardia contro le infrazioni"

Giovedì 12 Luglio 2018 - Riccione
Foto di repertorio

Il mancato rispetto del semaforo rosso all'origine dello schianto in cui martedì sera hanno perso la vita due persone: "Nel 2017 dimezzate le sanzioni per questa violazione del codice della strada"

Se il 2017 si era chiuso senza incidenti stradali mortali a Riccione, purtroppo dopo quanto accaduto nella serata di martedì le statistiche vanno aggiornate per l'anno in corso. Due persone hanno perso infatti la vita in un incidente avvenuto all'incrocio semaforico tra la Statale 16 e via Marsala, a causa del "deleterio mix" tra elevata velocità e mancato rispetto del semaforo. L'attraversamento con il rosso, commenta l'assessore alla Polizia municipale, la parlamentare leghista Elena Raffaelli, esprimendo il cordoglio dell'Amministrazione, "rappresenta una delle piu' gravi infrazioni previste dal Codice della strada". 

L'azione di controllo avviata lo scorso anno con nuovi rilievi tecnologici e con le campagne di sensibilizzazione hanno dato "buoni risultati". Tuttavia, rimarca, "non abbasseremo la guardia con controlli costanti e puntuali".

Numeri alla mano, l'incidente stradale di martedi' e' il primo del 2018 per mancato rispetto di impianto semaforico. Nel 2017 non si sono registrati incidenti mortali in assoluto e le infrazioni riscontrate per transito con il rosso risultano dimezzate in tutti gli incroci semaforici: 10 contro le 26 nel 2016. Da gennaio sono sette.

Ai due incroci dotati di Vistared, nel 2017 sono stati rilevati 6.300 verbali. La tendenza e' di un calo delle sanzioni con una maggiore disciplina di chi transita.