Hera. Valore all'energia, nel riminese svolti sedici interventi di efficientamento nel 2018

Giovedì 29 Novembre 2018
Immagine di repertorio

La quarta edizione di "Valore all’energia", il report dedicato all’impegno del Gruppo Hera sul fronte dell’efficienza energetica è attualmente disponibile. In 11 anni 507 progetti, con un risparmio di 753 mila tep (tonnellate equivalenti petrolio), pari al consumo annuo di 529 mila famiglie e benefici per il contrasto del cambiamento climatico. Raggiunti gli obiettivi al 2017, la multiutility guarda al 2020 puntando a ridurre i consumi del 5%. Solo nel riminese sono stati svolti 16 interventi di efficientamento, che hanno riguardato diversi settori, per un risparmio complessivo di 2.343 tep, con conseguente mancata emissione in atmosfera di 4.775 tonnellate di CO2.


Dare “Valore all’energia”, perché nei risparmi di energia sono concretamente visibili gli effetti vantaggiosi del modello di economia circolare. Un imperativo che è anche il titolo del report di sostenibilità nel quale il Gruppo Hera racconta i risultati ottenuti negli ultimi undici anni sul fronte dell’efficienza energetica. Giunto alla quarta edizione, il report – verificato da un ente di certificazione indipendente – analizza tutti gli aspetti in cui si articola l’impegno della multiutility nel risparmio e nell’utilizzo efficiente dell’energia, all’insegna della sostenibilità ambientale ed economica e nell’interesse dei territori e di oltre 4 milioni di clienti. La decarbonizzazione è infatti fondamentale per contrastare il cambiamento climatico. Vanno in questa direzione sia gli interventi della multiutility nel campo dell’efficienza energetica, sia gli altri progetti per la promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il Gruppo Hera, inoltre, concorre al 6% dell’obiettivo nazionale di certificati bianchi, incentivando l’efficienza energetica e finanziando progetti con risparmi misurabili e certificati. I dati sono eloquenti: negli ultimi 11 anni sono stati 507 i progetti messi in campo dal Gruppo per risparmiare energia (di cui 133 in imprese del territorio), con 753 mila TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) risparmiate, corrispondenti al consumo annuo di 529 mila famiglie, e 1,4 milioni di tonnellate di CO2 evitate, equivalenti a circa un milione di auto in meno in circolazione in un anno (con percorrenza di 10.000 km). Per raggiungere obiettivi di efficienza energetica, Hera mette quindi le sue conoscenze a disposizione delle aziende del territorio.

Come accennato in apertura, solo nel Riminese sono stati svolti 16 interventi di efficientamento, che hanno riguardato diversi settori, per un risparmio complessivo di 2.343 tep, con conseguente mancata emissione in atmosfera di 4.775 tonnellate di CO2. Da sottolineare, inoltre, la conferma dell’obiettivo complessivo di riduzione, da parte della multiutility, dei propri consumi energetici del 5% entro il 2020 (rispetto ai consumi del 2013), dopo l’innalzamento dal 3% al 5% avvenuto lo scorso anno. Questi interventi producono un risparmio di oltre 8 milioni di euro, di cui 4,5 milioni relativi al servizio idrico, con conseguenti benefici sulle bollette dei cittadini. I risultati sono resi possibili da programmi integrati di efficientamento, messi in campo in modo continuo dal Gruppo Hera innanzitutto al proprio interno, in impianti e uffici, e che, solo nel 2017, hanno permesso di migliorare l’indice di efficienza energetica del riscaldamento delle sedi del 6,3% .

Per quanto riguarda gli impianti, un importante esempio viene dal settore idrico, in cui Hera ha svolto 115 interventi di efficientamento, per un totale di 2.876 tep risparmiati. Notevole è lo sforzo profuso nel settore dell’illuminazione pubblica, nel quale Hera gestisce oltre 518 mila punti luce sparsi per il territorio italiano, il 71% dei quali a basso consumo e il 51% con ottimizzazione dei consumi, ai quali si aggiunge il 65% dei semafori con lanterne a led. Accorgimenti che nel 2017 hanno contribuito a un risparmio energetico del 10,2%.

Da sottolineare, infine, l’impegno di Hera nei confronti dei propri clienti a utenza domestica: il servizio “Analisi dei consumi” prevede, infatti, il monitoraggio nel tempo dei consumi di energia, con un risparmio stimato del 2,5% di energia elettrica, circa 13 euro all’anno, somma che può aumentare se vengono adottati ulteriori comportamenti virtuosi.

“L’efficienza energetica -spiega l’Amministratore Delegato di Hera Stefano Venier- è il quinto combustibile: il più economico e a maggior beneficio ambientale, più del solare e più dell’eolico. Lo possiamo ‘generare’ tutti, tutti i giorni, semplicemente facendo attenzione alle nostre abitudini nell’utilizzo dell’energia. L’efficienza energetica è da sempre un obiettivo fondamentale nell’attività del Gruppo Hera, impegnato nella ricerca e sviluppo costanti di soluzioni innovative sia sui sistemi di regolazione dei processi sia sugli impianti. Il nostro impegno è stato premiato dai risultati, che sono elencati nel nostro report annuale, e dal CESEF, che ha voluto insignirci, quest’anno, dell’Energy Efficiency Award”.