Giornata mondiale contro l'Aids: festa di Arcigay provinciale venerdì 1 in piazza Cavour a Rimini

Giovedì 30 Novembre 2017 - Rimini
Arcigay lancia la campagna "Live stronger against Aids" con l'hastag #ViviResponsabilmente

La provincia di Rimini al primo posto in Emilia-Romagna per numero di contagi da virus Hiv nel periodo 2006-2015

La provincia di Rimini e' al primo posto in Emilia-Romagna per numero di contagi da virus Hiv nel periodo 2006-2015. Dati alla mano, 11,6 infezioni per 100.000 abitanti. Con il 90% circa dei contagi che avviene per via sessuale. Una "situazione molto preoccupante che va affrontata e combattuta", sottolinea l'arcigay provinciale Alan Turing, che in occasione della Giornata mondiale contro l'Aids dell'1 dicembre lancia la campagna "Live stronger against Aids" con l'hastag #ViviResponsabilmente. 

Dunque "vivi piu' forte contro l'Aids". Gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanita' certificano 3.451 nuovi casi di Hiv nell'ultimo anno e 778 casi di Aids conclamato. L'incidenza piu' alta nella fascia 25-29 anni, 14,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti. E quest'anno anche un'emergenza di epatite A, senza dimenticare che dal 2000 ad oggi la sifilide e' aumentata del 400%.

Tuttavia, sottolinea l'Arcigay, "il dato maggiormente preoccupante riguarda la non conoscenza del fenomeno tra la popolazione". Nell'ultimo decennio e' aumentata la proporzione delle persone con nuova diagnosi che ignorava la propria sieropositivita', dal 20,5% del 2006 al 76,3% del 2016. "Un aumento impressionante che ci da' la misura di come si sia abbassata la guardia in termini di investimenti nelle politiche di prevenzione".

Per insistere sull'importanza della prevenzione l'Alan Turing di Rimini organizza una serie di iniziative all'insegna di "all'Aids, facciamogli la festa". Nella centralissima piazza Cavour verra' allestito un palco che riempira' di musica le strade del venerdi' pomeriggio dalle 18 fino alle 24. E cerchera' soprattutto di coinvolgere le persone piu' giovani. Grazie alla collaborazione con la Croce rossa sara' possibile effettuare i test sul posto. Mentre i fondi raccolti finanzieranno le unita' di strada della Croce rossa di Rimini.