Da Coriano al mondo: le zucche di Marco Bianchi in onda ad "Officina Italia" su Rai3 sabato 23

Giovedì 21 Dicembre 2017 - Riccione, Rimini
Marco Bianchi nel podere di Coriano con alcune delle sue zucche ornamentali (foto Giorgio Salvatori)

Al centro del racconto l'idea del giovane imprenditore agricolo concretizzatasi in 16 ettari coltivati con più di 180 varietà di zucche per un business commerciale che, grazie ai social e alla Rete, non ha confini

Da Coriano al mondo intero. E’ questo il viaggio incredibile che fanno le zucche ornamentali prodotte dal giovane imprenditore agricolo riminese Marco Bianchi. L’intuizione che ha permesso all’idea del 28enne di concretizzarsi in qualcosa come 16 ettari coltivati con più di 180 varietà di zucche e in un business commerciale che, grazie ai social e alla Rete, non ha confini, sarà al centro del racconto di “Officina Italia”, il programma delle eccellenze italiane curato da Giancarlo Zanella e Giorgio Tonelli, in onda sabato 23 dicembre alle 11,30 su Rai3. 

A fianco di vigne e ulivi che per l’azienda Podere Bianchi rappresentano le coltivazioni storiche, a loro volta valorizzate in anni recenti con scelte produttive mirate alla migliore distintività ed integrate con un’attività agrituristica avviata recentemente, Marco Bianchi ha deciso di investire per diversificare la produzione aziendale puntando su di una nicchia che ben presto è divenuta un interessante filone di mercato.
Già a 16 anni, mentre molti coetanei sono concentrati sullo scooter e il motorino, Bianchi pensava come innovare in azienda. Pochi anni dopo, l’intuizione e l’idea di puntare sulle zucche acquistando il dominio web "zuccheornamentali.com", diventato poi un marchio registrato. Bianchi ha saputo valorizzare e sfruttare al meglio la visibilità offerta dalla Rete per promuovere le sue zucche via Facebook e per venderle quasi esclusivamente on-line.

“La crisi economica e la concorrenza sempre più agguerrita ha reso necessario puntare su prodotti e processi innovativi in grado di aiutare l’azienda a produrre meglio e a diversificare venendo incontro ad una domanda di mercato sempre più variegata ed eterogenea – afferma l’imprenditore – grazie al web e al marketing on line siamo riusciti ad inviare le nostre zucche in tutto il mondo, aprendoci sempre a nuovi mercati e incentivando il reddito dell'azienda”.
Oggi le zucche vengono ormai coltivate su oltre 16 ettari e date le richieste, l’obiettivo è di aumentare ancora. Da quelle commestibili a quelle esclusivamente ornamentali, l’uso delle zucche, di cui l’Emilia Romagna con circa 500 ettari coltivati (con una produzione che sfiora gli 80mila quintali) è uno dei maggiori produttori italiani, sta continuando a crescere in tutto il Paese.

“E' innegabile - commenta Maurizio Mangelli, Segretario Giovani Impresa Forlì-Cesena e Rimini – che l'agricoltura si stia confermando sempre più un settore strategico a sostegno della ripresa economica ed occupazionale per tutto il nostro territorio, con le campagne che, come dimostra Bianchi, possono offrire prospettive di lavoro sempre più interessanti per tanti giovani che vogliono fare impresa con idee innovative”.

Un trend, questo, confermato anche dai dati Istat sull'occupazione che nel terzo trimestre del 2017 mostrano un'ulteriore crescita per le imprese under 35, protagoniste di un balzo record del 9,3% rispetto allo stesso periodo 2016 ed oggi, a livello Italia, a quota 53.475.