Comune di Rimini. Giampiero Piscaglia è il nuovo assessore alla cultura

Mercoledì 27 Febbraio 2019 - Rimini
Giampiero Piscaglia, in pensione dal 31 dicembre dopo aver lavorato come dirigente nel settore cultura dal 1980

Il dirigente, dopo le dimissioni di Massimo Pulini, nominato dal sindaco Gnassi "nel segno della continuità di un tracciato che l'amministrazione ha intrapreso fin dal suo insediamento"

Il dirigente del Dipartimento "Citta' dinamica e attrattiva" Giampiero Piscaglia è il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Rimini. Lo ha ufficializzato questa mattina il sindaco Andrea Gnassi, dopo le dimissioni di Massimo Pulini, efficaci dal 31 gennaio scorso. La nomina, spiega una nota del Comune, va nel segno della continuita' di un tracciato che l'amministrazione ha intrapreso fin dal suo insediamento e che ha visto proprio in Giampiero Piscaglia uno dei fautori nella sua qualita' di dirigente. 

Un ruolo che ha mantenuto fino al 31 dicembre scorso quando, col collocamento a riposo, "ha esaurito la sua esperienza professionale quarantennale, tutta all'interno del settore della cultura in cui era entrato per concorso nel 1980", di dirigente comunale.
A tre mesi dall'inaugurazione del Teatro Galli e nell'anno della progettazione del nuovo Museo internazionale dedicato a Federico Fellini, il Comune di Rimini con la nomina ad assessore di Piscaglia "non disperde il patrimonio tecnico, di professionalita' e di competenza di uno dei propri protagonisti di quell'impegno, ma rafforza, con un nuovo ruolo e nuovi compiti, il percorso di cambiamento in atto della citta' per dare funzione e ruolo propulsore e nuova a Rimini, rigenerando intorno ai luoghi dell'identita' e agli spazi della cultura e delle rel nominatazioni un modello di sviluppo capace di produrre nuova ricchezza, occupazione, benessere".