Aggrediscono cliente di un albergo per rapinarlo, arrestati due fratelli a Riccione

Martedì 2 Gennaio 2018 - Riccione
Foto d'archivio

L'uomo è stato strattonato violentemente ed è caduto per le scale, riportando anche una frattura scomposta alla mano destra

Hanno provato a derubare un cliente dell'albergo in cui alloggiavano, aggredendolo e spingendolo per le scale, ma la rapina è fallita e i carabinieri della compagnia di Riccione sono riusciti ad arrestarli. I protagonisti di questa vicenda sono due fratelli italiani, un maggiorenne e un minorenne, ora accusati di rapina in concorso. 

Entrambi ospiti di un hotel della riviera riccionese - come spiega un comunicato stampa dell'Arma - i due giovani hanno aspettato l'altro cliente mentre rientrava nella sua stanza e al momento giusto sono entrati in azione sul pianerottolo per cercare di rubargli il portafogli e il cellulare. L'uomo è stato strattonato violentemente ed è caduto per le scale, ma è riuscito a difendersi e ad impedire che gli venisse asportato alcunché: è stato sempre lui a lanciare l'allarme ai carabinieri, che bloccavano i due ancora all'interno della struttura ricettiva.

Gli arrestati, su disposizione delle Procure competenti, sono stati portati nel carcere di Rimini e nel centro di prima accoglienza dell'istituto penitenziario minorile di Bologna, mentre la vittima è finita all'ospedale di Riccione a causa di una "frattura scomposta della base del metacarpo della mano destra".